05 – Maggio

1/05/1886: Si fonda la «Cassa di Credito Pugliese» per iniziativa dell’«Unione Operaia Barese».
1/05/1935: Solenne apertura del nuovo «Tempio del Redentore».
1/05/1964: Prima giornata di «Coppa Davis», per il primo turno eliminatorio tra Italia e R.A.U. (Egitto). Si qualificano gli italiani, dopo il risultato finale ottenuto il 3 maggio, per 4 a 1 sui campi del «Circolo Tennis». La squadra azzurra è composta dai tennisti Nicola Pietrangeli, Sergio Tacchini, Giuseppe Merlo e Giordano Maioli.
1/05/1972: Muore il cavaliere del Lavoro, Antonio Larocca all’età di 81 anni, titolare dell’omonimo conservificio barese (confluito qualche anno dopo nell’A.L.C.O.) Nel 1931 fu il 2° presidente della «Fiera del Levante».
1/05/1996: Prima marcialonga non competitiva. La «Stracatino» organizzata dall’«Aics Giovanni Falcone», per la riqualificazione del tessuto urbano di Catino ed Enziteto.
2/05/1002: Safì Cayto di Sicilia inizia l’assedio di Bari che sarà tolto dai Veneziani, al comando del doge Pietro Orseolo II.
2/05/1926: Viene data la prima messa nella nuova Chiesa di San Giuseppe al quartiere Madonnella.
2/05/1985: Carlo e lady Diana, principi di Galles visitano la città di Bari.
2/05/1999: Padre Pio è proclamato Beato da Papa Giovanni II. A Bari, come in tutto il mondo, esplode la gioia e la commozione per il frate buono il quale sarà festeggiato ufficialmente e inserito nei calendari, ogni 23 settembre, data della sua morte avvenuta nel 1968.
3/05/1819: Nasce Nicola De Giosa, musicista.
3/05/1887: Il Comune stanzia la somma di L. 2.550 per le spese necessarie al trasporto dei resti mortali di Piccinni da Passy. Le ricerche per ritrovarli risulteranno infruttuose.
3/05/1966: Il cardinale Giobbe a Bari per prendere parte alla cerimonia per la benedizione della «cappella orientale» sita ad un angolo della cripta della Basilica, per il clero ortodosso e all’inaugurazione del «museo nicolaiano».
3/05/1976: La Regione approva definitivamente il nuovo Piano Regolatore di Bari.
3/05/1987: Per la prima volta partecipano al «Maggio Sportivo Barese», giunto alla 5ª edizione, le discipline «Lotta, pesi, judo e karate». La manifestazione terminerà dopo otto settimane.
4/05/1884: Il Duomo è dichiarato monumento nazionale.
4/05/1956: Un uomo scende dalla sua «500» e le dà fuoco sparando alcuni colpi di rivoltella.
4/05/1975: Con un’ordinanza del sindaco Nicola Vernola, le multe diventano più salate con il nuovo regolamento dei vigili. Si va dalle 3.000 alle 20.000 lire per quanto concerne le contravvenzioni. 5.000 chi deturpa, imbratta edifici pubblici e privati. 10.000, chi arreca disturbo ai vicini o alla quiete pubblica, ecc. 20.000 chi deposita sacchetti d’immondizie sulla pubblica via fuori dell’orario stabilito.
5/05/1927: Inaugurazione, della «1ª Fiera Commerciale», per le feste di San Nicola in Piazza San Ferdinando.
5/05/1972: Inaugurazione del Cavalcavia Iapigia. Presente l’on. Aldo Moro.
5/05/1987: Installati i primi duemila portarifiuti. Spostare i cassonetti s’incorre a multe salate.
5/05/1988: A una Fiat «Tipo diesel 1700 cc.» viene consegnata la milionesima targa, “BA A00000”.
6/05/1900: Inaugurazione della 1ª Mostra Provinciale di Bari.
6/05/1907: Inaugurazione del Cinematografo «Eden» in Corso Cavour.
6/05/1917: Inaugurazione al «Petruzzelli», la «Casa del Soldato».
6/05/1961: Per una “fattura” a base di limone, due zingare si fanno pagare 170.000 lire.
7/05/1800: Muore in Francia, a Passy, il musicista barese Niccolò Piccinni.
7/05/1937: Inaugurazione della lapide murata nel Portico dei Pellegrini a ricordo dell’impresa dei 62 marinai e dell’abate Elia in occasione dell’ottocento cinquantesimo anniversario della storica impresa (1087-1937).
7/05/1951: Inaugurazione della prima edizione «Maggio di Bari». Presente il ministro della Marina Mercantile Petrilli.
7/05/1957: Per la «Sagra di San Nicola», grande entusiasmo e commozione. Portate in processione le ossa del Taumaturgo contenente in un’urna dove saranno ricomposte nella cripta che per l’occasione è restituita dopo un accurato restauro.
8/05/1087: I marinai baresi approdano nella «Cala San Giorgio» con le ossa di San Nicola, aspettando l’indomani per un’entrata solenne.
8/05/1947: «La Gazzetta del Mezzogiorno» titola in dialetto barese gli articoli in occasione della «Sagra di San Nicola»: “Sanda Necòle va pe mmare”; “E stasère u-hann’annùsce che le torce e che le lusce”.
8/05/1967: Per la sagra di «Sagra di San Nicola» vengono benedette più di duemila automobili al Lungomare Nazario Sauro.
8/05/1999: Per la prima volta alla «Sagra di San Nicola», in processione i protettori di Bari: la statua del Taumaturgo Nicola e l’antica icona della Madonna d’Odegitria.
9/05/1087: Entrata in Bari in forma solenne, le ossa di San Nicola trafugate a Myra dai marinai baresi nell’insenatura dove poi si costruirà la Basilica dedicata al Taumaturgo.
9/05/1968: La Chiesa di San Nicola è elevata a Basilica Pontificia. Giornata storica per il capoluogo pugliese.
9/05/1987: Storica manifestazione della «Sagra di San Nicola». Si celebrano i 900 anni della traslazione delle ossa di San Nicola da Myra a Bari. Il corteo della «Caravella» affidato alla regia di Luca Ronconi.
9/05/1994: Prima edizione del «Palio Marinaro». Regata per imbarcazione da pesca per un percorso di mille metri. Gara ideata tra le circoscrizioni di Bari. Vince la barca del quartiere San Nicola (città vecchia) guidata da Luigi De Cosimo e Giovanni De Cosmo.
10/05/1885: Viene inaugurato il monumento a Niccolò Piccinni, in Piazza Massari angolo Corso Vittorio Emanuele II.
10/05/1901: La casa editrice «Laterza» annuncia la sua prima pubblicazione.
10/05/1949: «La Gazzetta del Mezzogiorno» dà notizia che nei giorni precedenti è stato inaugurato il grande stabilimento balneare «Lido Marzulli» nel rione Levi (oggi spiagge libere denominate: “Pane e Pomodoro” e “Torre Quetta”).
10/05/1952: Muore a Milano, all’età di 51 anni, il barese Gino Boccasile, autore delle «Signorine Grandi Firme» e del manifesto ufficiale del «Maggio di Bari». La cittadinanza gli ha dedicato una stradina al Quartiere San Paolo.
11/05/1899: Ha luogo, con particolare solennità, la processione dell’Ascensione e la “Vìdua Vìdue”. Dal Fortino di Sant’Antonio abate si sparano tre colpi di cannone, come saluto di Bari a Venezia a ricordo e riconoscenza per la storica impresa del 18 ottobre 1002 contro i saraceni sconfitti dopo cinque mesi d’assedio.
11/05/1918: Si pubblica il 1° numero «Papiol». Settimanale umoristico pupazzettato ricco di articoli scritti in dialetto barese. Gerente responsabile Giovanni Scippa.
11/05/1941: Primo rito della «Benedizione delle Spighe». Processione campestre in onore di Santa Fara.
11/05/1993: 300.000 alpini vengono a Bari per l’adunata nazionale.
12/05/1556: Giunge a Bari la duchessa Bona Sforza, accolta festosamente.
12/05/1953: Riapre al pubblico, il «Museo Storico» nella nuova sede in Corte Urbano II a lato della Basilica di San Nicola.
12/05/1967: Inaugurazione del mercato coperto, al quartiere San Paolo. Presente il sindaco Trisorio Liuzzi.
12/05/1996: Ultima di campionato di calcio serie «A». Il Bari retrocede nella serie cadetta con un piccolo record. L’attaccante Igor Protti è capocannoniere con 24 reti insieme a Beppe Signori della Lazio. Le altre tre squadre retrocesse sono: Torino, Cremonese e Padova.
12/05/2000: Inaugurazione della chiesa Santa Rita, nell’omonimo quartiere. Presente l’arcivescovo barese, mons. Francesco Cacucci.
13/05/1855: Solennemente è posta la prima pietra fondamentale al nuovo porto di Bari (o muèle nève); ideato, con reale rescritto, il 20 marzo 1852.
13/05/1981: Papa Giovanni II, a Roma, viene ferito da un proiettile di pistola sparato da un giovane turco, Mehmet Alì Agca. A Bari, come in tutto il mondo, la dolorosa notizia è accolta fra sorpresa, sgomento e speranza per la vita del Santo Padre.
13/05/1984: Il barese Francesco D’Agostino è campione europeo di Karate nella manifestazione svoltasi a Parigi.
13/05/1999: Inaugurazione del 1° festival sulle «Arti della Piazza». L’ideatore è Valerio Festi.
14/05/1912: Inaugurazione del «Politeama Olimpia« con lo spettacolo “Circo Equestre”.
14/05/1925: Il benemerito maestro Giovanni Capaldi, inaugura il «Liceo Musicale Niccolò Piccinni».
14/05/1951: Viene riconosciuto ufficialmente, dal consiglio comunale la costituzione del quartiere Iapigia.
14/05/1994: Muore l’olimpionico barese Sante Scarcia. Partecipò alle olimpiadi di Parigi nel 1924 aggiudicandosi la medaglia di bronzo nei sollevamenti pesi.
15/05/1890: Quarantasette tiratori baresi e un numeroso gruppo della provincia di Bari partecipano con onore a Roma al «1° Concorso Nazionale di Tiro a Segno».
15/05/1960: Inaugurazione della Biblioteca Provinciale «De Gemmis».
15/05/1987: Medaglia d’argento conquistata a Glasgow dal karateka barese Nicola Simmi, ai campionati europei seniores.
15/05/1999: Bari ridiventa per nove giorni, capitale dello sport. Inaugurazione della 53ª edizione dei Campionati Universitari organizzati dal «C.U.S. Bari». Presenti 3.000 atleti.
16/05/1982: In 60.000 allo «Stadio della Vittoria», alla grande veglia di preghiera per ricordare l’ottavo centenario della nascita di San Francesco. È presente madre Teresa di Calcutta, premio Nobel per la pace anno 1979.
16/05/1986: Bari ospita per la prima volta, il consiglio nazionale del canottaggio al gran completo.
16/05/1992: Inaugurazione, al quartiere San Paolo, del «Centro Sociale Polifunzionale» donato dal «Gruppo Dioguardi» alla fondazione «Giovanni Paolo II».
16/05/2004: Inaugurazione del nuovo parco al rione San Paolo denominato «Parco Europa».
17/05/1928: Manifestazione importante per celebrare, in un unico rito, la festa della «Vìdua Vìdue» e la «Giornata Adriatica». Monsignor Augusto Curi, sul molo vecchio, benedice il mare, le vele e i remi.
17/05/1950: Onoranze, a Niccolò Piccinni. Rispettata la ricorrenza del 150° anniversario della sua morte.
17/05/1966: L’«Albergo delle Nazioni» viene rimodernato con aria condizionata. Ventotto stanze in più e saloni rinnovati.
18/05/1327: Entra un fulmine nella sacrestia di San Nicola e…fulmina il canonico P.P. Achillensis.
18/05/1890: E’ ufficialmente aperto al pubblico il «Museo Archeologico» di Bari. La sede è al 1° piano dell’Ateneo.
18/05/1962: Il Consiglio dei Ministri approva un provvedimento di nove miliardi, per il risanamento igienico-sanitario della città vecchia.
18/05/1990: Per la prima volta parte da Bari il 73° Giro d’Italia. Vince Gianni Bugno la tappa a cronometro.
19/05/1972: Demolita la piccola chiesa «Padreterno» in Corso Sicilia (oggi Alcide De Gasperi), situata prima della 3ª mediana, per fare spazio all’espansione edilizia. Nei pressi della chiesetta, c’era la fermata della tranvia Bari-Carbonara. L’antica nicchia, con l’effige del “Padreterno” è salvata ed è incorporata nella nuova costruzione.
19/05/1977: Un’ordinanza del sindaco Nicola Lamaddalena riafferma che i cani a passeggio vanno tenuti a guinzaglio o mettendo la museruola e pagare la tassa.
19/05/1989: È intitolato al senatore Araldo Di Crollalanza il tratto del Lungomare che va da Piazza IV Novembre a Piazza Diaz.
19/05/2001: Inaugurazione della nuova sede centrale della «Banca Popolare di Bari», in Corso Cavour angolo Via Piccinni recuperando uno stabile abbandonato per oltre trent’anni.
20/05/1897: Il re Umberto I decreta la Costituzione in ente Morale dell’«Ospedale di Venere» di Carbonara e ne approva lo Statuto organico, redatto dal 1° Presidente avv. Francesco Damiani.
20/05/1956: Inaugurato l’«Istituto Provinciale per l’Infanzia» in Via Salerno 189. Un modernissimo brefotrofio costata 150 milioni, realizzato dall’Amministrazione della Provincia.
20/05/2001: Termina con una grande parata il «49° Raduno Nazionale Bersaglieri», durato tre giorni.
20/05/2006: Caldo record, 36 gradi. Caldo che dura per una settimana.
21/05/1910: Esce il 1° numero “Pss Pss”. Settimanale umoristico fondato e diretto da Alfredo Violante.
21/05/1940: Inaugurazione della «Casa del Mutilato». Presente il grande mutilato Carlo Del Croiz.
21/05/1966: Gran folla in Piazza Prefettura, per il «Festival delle Bande Militari» inserito nel programma della manifestazione «Maggio di Bari».
21/05/1990: Il Bari Calcio si aggiudica la «Mitropa Cup» vincendo la finale con il Genoa per 1 a 0, con rete di Perrone. È il primo trofeo ufficiale vinto dalla società.
21/05/2002: Pellegrini dell’ex Unione Sovietica in visita alla Chiesa Russa. Donano a San Nicola, una croce di malachite, argento, giada e smeraldi del peso di 69 kg.
22/05/1913: Posa della prima pietra per l’erigenda «Chiesa Russa» al rione Carrassi.
22/05/1952: Inaugurazione del Centro Traumatologico progettato dall’«INAIL» al rione Marconi. Presente il presidente del Consiglio dei Ministri, on. Alcide De Gasperi.
22/05/1966: Per la prima volta, dopo la seconda guerra mondiale, si attua l’ora legale che andrà in vigore sino al 24 settembre.
22/05/1971: Sorprendente! Nove scippi in un giorno nella città. La delinquenza minorile è in aumento.
23/05/1105: Morte dell’abate Elia, il quale, oltre ad intraprendere la costruzione della Basilica di San Nicola, ricevette nel 1071 l’amministrazione della Basilica di San Pietro, poi denominata «chiesa della Vallisa».
23/05/1954: Si pubblica il 1° numero «Metropoli». Settimanale di Costume e Storia, fondato da Pietro Marengo.
23/05/1959: Tutto esaurito allo stadio per il grande spettacolo del «Festival delle Bande Militari», in programma per il «Maggio di Bari».
23/05/1994: Caldo record 39 gradi.
24/05/1906: Dietro suggerimento dello storico e poeta barese Armando Perotti, viene sostituito il nome alla strada della Muraglia. Da «Via delle Mura» a «Via Venezia», in ricordo della storica impresa dell’anno 1002.
24/05/1916: Gli aerei austriaci lasciano cadere bombe su Bari. Viene colpita la «Chiesa di San Ferdinando» forse perché gli aviatori, tratti in inganno dalle tende dei rivenditori, le hanno credute un accampamento di soldati. Altre bombe cadano in Via Garruba mietendo molte vittime nella famiglia soprannominata “La Uaggliòne”.
24/05/1957: Inaugurazione del nuovo oratorio al «Redentore».
24/05/1997: Viene organizzata per due giorni la 10ª edizione del «Gran Premio Automobilistico di Bari» dall’Automobile Club d’intesa col Circolo Tennis a ricordo delle precedenti edizioni svoltesi dal 1947 al 1956, tranne l’anno 1953 che non fu disputata.
25/05/1040: Argiro, figlio di Melo, entra vittorioso in Bari dopo aver sconfitto i Greci.
25/05/1865: Inaugurazione del servizio ferroviario Bari-Brindisi alla presenza dei principi Umberto e Amedeo.
25/05/1907: Inaugurazione dell’allacciamento telefonico Bari-Lecce.
25/05/1984: Bari diventa per tre giorni la capitale dei Bersaglieri, ospitando il 32° raduno nazionale. In 60.000 svegliano la città con le fanfare. I Baresi rispondono con entusiasmo e calore.
26/05/1901: Costituzione dell’Università Popolare.
26/05/1925: 13° Giro d’Italia, tappa Napoli-Bari. 1° Binda, 2° Girardengo.
26/05/1963: Gran folla su Lungomare per la sfilata dei «Carri dei Fiori» presentata alla 13ª edizione «Maggio di Bari».
26/05/1968: All’aeroporto di Palese spettacolare manifestazione aerea della pattuglia acrobatica inglese «Red Arrows» e delle «Frecce Tricolori».
26/05/1984: Inaugurazione in Corso Cavour, a lato del Palazzo della Camera di Commercio, il busto di bronzo dedicato al «51° battaglione bersaglieri».
27/05/1955: Il poeta dialettale barese Vito Barracano, fa un brillante comizio in vernacolo, per conto della Democrazia Cristiana.
27/05/1957: Trecento quintali di pesce non sono venduti per colpa dell’aumento del dazio.
27/05/1987: Singolare protesta degli abitanti del complesso «I girasoli» in Via Fanelli 230 angolo Via Madonna delle Grazie. Il 14 giugno non andranno a votare perché lamentano il gravissimo degrado della zona assediata da rifiuti, insetti, traffico rumoroso e pericoloso.
27/05/2006: Successo per l’iniziativa della «Festa dei vicini», in dodici circoscrizioni della città. Musica e dolci tra i condòmini.
28/05/1156: Guglielmo I soffoca la ribellione dei Baresi e Maione fa eseguire l’abbattimento delle case della città.
28/05/1882: Scoprimento della targa toponomastica a Niccolò Piccinni, ad indicare la casa dove nacque il musicista, in Vico Fiscardi 2.
28/05/1951: Grande Spettacolo per il «Corso dei Fiori» e dei «Costumi popolari», al «1° Maggio di Bari». Vengono premiati ex aequo i carri: “La torre di San Giusto” e “Le Basiliche” del carro Birra Peroni.
28/05/1998: Anche Bari è baciata dalla fortuna con il biglietto «Gratta e Vinci» che frutta un miliardo acquistato in una tabaccheria di Via Fanelli di fronte agli studi televisivi di Telebari. Scatta subito la caccia al superfortunato.
29/05/1911: Inaugurazione del Circolo «Skating Tennis Club». Presidente, dott. Mandragola. La sede è sul Lungomare, all’altezza di “n-dèrr’a la lanze”.
29/05/1949: In un ex campo militare con ventidue baracche, al rione Picone, nei pressi di Piazza Giulio Cesare, occupato da padre Mario Labarbuta di Minervino Murge nasce il «Villaggio dei Fanciulli».
29/05/1961: Arriva dopo sette anni il Giro d’Italia con la tappa a cronometro vinta da Anquetil.
29/05/1991: Per la prima volta si disputa la finale di calcio di «Coppa dei Campioni» tra O. Marsiglia e Stella Rossa, al nuovo stadio «San Nicola». Vince ai rigori la Stella Rossa per 5 a 3.
29/05/1994: Grande festa per il ritorno della squadra di calcio in serie «A». Caroselli di auto e moto. L’entusiasmo parte dalla città vecchia che contagia tutti gli altri quartieri e periferie.
29/05/2005: Papa Benedetto XVI a Bari, nella sua prima uscita pastorale. Chiude il congresso eucaristico nazionale alla presenza di quasi 150 mila fedeli in festa nell’ansa di «Marisabella».
30/05/1849: S’inaugura la «Chiesa di San Ferdinando» dedicata a Ferdinando II di Borbone.
30/05/1858: Inaugurazione dell’«Istituto Nautico».
30/05/1946: Riprende la plurisecolare festa della “Vìdua Vìdue” dopo la parentesi della 2ª guerra mondiale.
30/05/1959: Dopo 77 anni di servizio, viene soppressa definitivamente la vecchia tranvia Bari-Barletta soprannominata “La ceclatère”.
30/05/1987: Dopo sei anni ritorna a Bari «Il Giro d’Italia». La tappa di Km. 257 (S. Giorgio del Sannio-Bari) è vinta allo sprint dallo svizzero Urs Freuler.
31/05/1897: 1ª proiezione pubblica cinematografica nello studio fotografico Michele Fiorino in Via Sparano 99, prezzo d’entrata 50 centesimi.
31/05/1947: Inaugurazione della Terrazza del «Caffè Savoia» in Via Dante Alighieri angolo Corso Cavour.
31/05/1975: Inaugurazione della nuova sede della scuola media «Salvatore Quasimodo» in Via Napoli angolo Via Anita Garibaldi.