06 – Giugno

1/06/1893: Francesco Viganotti inaugura un ritrovo a mare costruito su baracca chiamato “Eden Margherita” nelle acque dell’antico porto.
1/06/1978: Il Consiglio Comunale approva all’unanimità la proposta de «La Gazzetta del Mezzogiorno» di sostituire il nome “Piazza Roma” in “Piazza Aldo Moro”, in memoria dello statista, assassinato dalle Brigate Rosse il 9 maggio 1978.
1/06/1982: Gran successo al «Teatro Petruzzelli» del recital di Eduardo De Filippo e Carmelo Bene.
1/06/1985: La città di Bari rende omaggio al barese Benito Pistolato rimasto ucciso nello stadio «Heysel» di Bruxelles mentre assisteva alla finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool.
2/06/1911: Per la prima volta a Bari il “Giro d’Italia” giunto alla 3ª edizione. Vince la tappa Sulmona-Bari, Carlo Galetti.
2/06/1946: Data del referendum istituzionale. La provincia di Bari dà 320.807 voti alla Repubblica e 509.476 alla Monarchia.
2/06/1957: Si conclude il «7° Maggio di Bari» con il corteo dei carri fioriti. Il primo classificato è il carro «Venezia Romantica». In centomila assistano alla sfilata.
2/06/1967: Spettacolare parata a Bari di uomini e mezzi fra l’entusiasmo di cinquanta mila baresi-pugliesi per il 21° annuale della Repubblica.
3/06/1928: Inaugurazione a Carbonara, nella grande piazza detta dal popolo “M-Mènz’a ll’ère” (In mezzo a l’aia), del «Monumento ai Caduti», in ricorrenza della «Festa dello Statuto». Presente il podestà, Araldo Di Crollalanza.
3/06/1987: Nelle vicinanze dello stabilimento balneare «La baia», a Palese, viene scoperto un villaggio d’età neolitica di settemila anni fa.
3/06/1990: Inaugurazione del nuovo stadio dedicato a San Nicola. Per l’occasione si disputa  la partita amichevole tra Bari e Milan vinta dai baresi per 2 a 0. Reti di Scarafoni e Monelli.
3/06/1991: Muore Raffaele Costantino (il reuccio). Calciatore e allenatore del Bari. Giocò in Nazionale dal 1929 al 1933. Ventitrè presenze in Nazionale A e una in B. Nel 1930 fu acquistato dalla società Roma per 100.000 lire (cifra record). Nacque a Bari il 14 giugno 1907.
4/06/1911: Per meglio solennizzare il cinquantenario del Regno, le autorità baresi includono nelle feste commemorative anche gare di aviazione. Un avvenimento storico e sportivo eccezionale che richiama a Bari visitatori provenienti da lontani centri del Sud Italia. Si esibiscono al “Campo Marisabella” (oggi prolungamento Corso Mazzini) gli aviatori francesi Elie Mollien e M.lle Dutrieux.
4/06/1961: Il «Corso dei Fiori» chiude l’undicesima manifestazione del «Maggio di Bari». Il primo premio va al carro “Coccinella”.
4/06/1962: Con la sfilata dei carri fioriti termina la manifestazione «Maggio di Bari». Vince il carro “Topo Gigio va in vacanza”.
4/06/1962: Alla presenza del presidente del Consiglio dei Ministri, Amintore Fanfani e del ministro Sullo viene posto, alla periferia di Modugno, il cippo terminale dell’Autostrada Bari-Napoli.
4/06/1967: Vivo successo per il «Corso dei Fiori». Il carro vincente è risultato «Mettete dei fiori nei vostri cannoni».
5/06/1923: Viene inaugurata al «Palazzo Comunale» la lapide al fante studente.
5/06/1943: Muore all’età di 58 anni, il direttore e fondatore de «La Gazzetta del Mezzogiorno», Raffaele Gorjux, mentre era al suo posto di lavoro.
5/06/1955: Col «Corso dei Fiori» si chiude brillantemente il «Maggio di Bari». Il carro “La Giostra” è fra i più ammirati del corteo vincendo la gara.
5/06/1956: Il carro “Caccia alla volpe” è il vincitore del 1° premio del «Corso dei Fiori» del «Maggio di Bari».
6/06/1831: Un real decreto radiò dalla lista delle fortezze del reame il «Castello» di Bari per adibirlo a carcere.
6/06/1953: Inaugurazione del Cinema Marilon, Via Trani con il film: «Da quando sei mia» con Mario Lanza, Doretta MorroW. Posti n. 800, tetto apribile.
6/06/1954: Una folla immensa assiste al corteo dei carri fioriti per la chiusura del «Maggio di Bari». Si aggiudica il 1° premio, il carro “Luci alla ribalta”.
6/06/1978: Un uomo rimane ucciso da pezzi di cornicione di un balcone sito al sesto piano di uno stabile in Corso Cavour. La disgrazia avviene davanti al «Bar Saicaf».
7/06/1930: Muore Gaetano Granieri, poeta dialettale barese.
7/06/1956: In un’abitazione di Via Celentano vengono rinvenuti, dopo dieci giorni, tre cadaveri. Sono i genitori e un fratello. L’intera Nazione è stata scossa dalla ferocia strage di un mostro che dopo tre giorni è catturato a Ischia in una pensione. L’assassino si chiama Franco Percoco, parente delle vittime.
7/06/1990: In tempo record è inaugurato il nuovo cavalcavia di Viale Europa costruito in soli diciotto giorni.
7/06/2003: Migliaia in Piazza per la manifestazione «Gay Pride». In cinquantamila sfilano in corteo per le strade di Bari.
7/06/2003: Muore a 91 anni, nell’ospedale di Conversano, Raffaele Spizzico, decano degli artisti di Puglia. Era nato a Bari il 25-11-1912.
8/06/1901: Muore a Torino, Salvatore Cognetti De Martiis, economista. Nacque a Bari nel 1844. Nel giardino di Piazza Garibaldi gli è stato dedicato un busto oltre una via nel Borgo Murattiano e una epigrafe posta sulla facciata casa natale in Via Palazzo di Città, a fianco della Chiesa di Sant’Anna.
8/06/1962: Vengono scoperti due archi medievali nella casa del musicista Niccolò Piccinni in Vico Fiscardi 2. Erano nascosti da una crosta d’intonaco.
8/06/1997: All’«Arena Teatro Abeliano», per la 2ª edizione «Piedigrotta Barese» organizzata dal  «Gruppo Abeliano» è rappresentata la commedia di Vito Maurogiovanni «U cafè andìche». Sul palcoscenico: Mariolina De Fano, Franco Blasi, Luigi Angiuli, Antonella Genga, Attanasio Sarcina, Gigi De Santis, Nicola Valenzano, Dario Diana, Franco Balice, Pino Perulli, i piccoli Roberto De Bartolomeo e Franco Conte e la partecipazione straordinaria di Mario Mancini. Musiche, Gianni Giannotti. Scena e costumi, Lino Sinisi. Regia, Vito Signorile.
8/06/2000: Il Bari Calcio «Primavera», allenata da Lello Sciannimanico, per la prima volta vince lo scudetto battendo in finale il Milan per 1 a 0, rete di Moris Carrozzieri al 7° minuto del secondo tempo supplementare.
8/06/2005: Per la prima volta, un terzo del tesoro di San Nicola parte per Mosca dove sarà in esposizione nel museo dal 22 giugno al 28 agosto.
9/06/1861: Viene nominata la prima giunta dell’unità d’Italia. Sindaco, Nicola De Gemmis.
9/06/1968: Con il «Corso dei Fiori» si conclude la manifestazione del «Maggio di Bari». Il 1° carro vincitore è “Villino del 2000” di G. Tricarico di Terlizzi.
9/06/1977: Successo a Catania del maestro barese Dino Milella con l’opera «Una storia d’altri tempi».
9/06/1996: In prima nazionale, in occasione della «Piedigrotta Barese» va in scena, all’«Arena Abeliano», lo spettacolo in dialetto barese “Stòrie e Patòrie” di Alfredo Giovine. Realizzazione teatrale e regia di Vito Signorile. Gli attori sono: Mario Mancini, Vito Signorile, Gianni Giannotti, Rocco Chiumarulo, Franco Blasi, Enzo Vacca, Gigi De Santis, Attanasio Sarcina. Scene e costumi di Lino Sinisi. Musiche di Gianni Giannotti.
10/06/1920: Nove, dieci e undici, tre giorni di sciopero generale.
10/06/1967: Inaugurazione della seconda parte della pineta San Francesco esteso per otto ettari e scoprimento di una stele di San Francesco d’Assisi.
10/06/1974: Per un divieto emesso nel settembre ’73 a causa del colera, gli stabilimenti balneari rimangono chiusi, mentre la gente clandestinamente fa il bagno sulle spiagge libere.
10/06/1997: Inaugurazione della spiaggia «Pane e Pomodoro». Il litorale a Sud di Bari è recuperato grazie all’inserimento nel lotto di lavori dei «Giochi del Mediterraneo».

10/06/1997: La fontana barocca di Piazza Mercantile, soprannominata dai baresi di Bari Vecchia “Quatte facce” viene ristrutturata grazie al contributo di 15 milioni della Banca Popolare di Bari e del Rotary Club.
11/06/1905: Inaugurazione del monumento a Re Umberto I, eseguito dallo scultore  molfettese Filippo Cifariello. Presenti il Re Vittorio Emanuele III e la moglie, che donano al Sindaco 25.000 lire da devolvere ai poveri.
11/06/1984: Muore Enrico Berlinguer, segretario del Partito Comunista Italiano. Bari, come le altre città d’Italia, rende omaggio al grande statista.
11/06/2002: Inaugurazione del servizio, di risonanza magnetica, all’Ospedale San Paolo.
12/06/1762: Gran freddo come il più duro inverno. Si dorme con le coperte, mentre di giorno i bracieri sono accesi.
12/06/1921: Esce il numero di saggio “Patapon”. Settimanale umoristico pupazzettato. Gerente responsabile Vincenzo Leo.
12/06/1949: Terza edizione «Automobilistico di Bari». Vince Alberto Ascari, pilota della «Ferrari 2000».
12/06/1977: Inaugurazione della 1ª marcialonga dei «Tre Ponti» a livello dilettantistico. Il sindaco Lamaddalena, con un’ordinanza fa disciplinare la circolazione stradale.
13/06/1957: Inaugurazione della nuova Casa di riposo «Vittorio Emanuele II» in Via Napoli.
12/06/1986: Il romanzo di Tommaso di Ciaula “Tuta blu”, scritto nel 1978 diventa film: “Tommaso blu”. Nel cast ci sono attori pugliesi: Marisa Eugeni, Mario Mancini, Antonella Porfido, Luca Cirasola, Teodosio Barresi, Teresa Gianfranco. Protagonista, Alessandro Haber.
13/06/1997: Ristrutturazione della fontana e della statua del «Palazzo del Genio Civile». Importante monumento storico ideati dallo scultore molfettese Filippo Cifariello.
13/061997: Il presidente della Repubblica, Eugenio Scalfaro inaugura la 13ª edizione dei «Giochi del Mediterraneo» allo stadio «San Nicola».
14/061939: La stampa locale pubblica la notizia dell’entrata in funzione dell’«Ospedale Sanatoriale Cotugno».
14/061953: Finale del «Maggio di Bari» con la sfilata dei carri fioriti. Il 1° premio è vinto dal carro “Treno” ideato da La Flora-Antonicelli.
14/061966: La «Gazzetta» esce con la seconda edizione pubblicando i risultati delle votazioni comunali. Il Centro Sinistra nei comuni d’Italia viene confermato. Per il nuovo Consiglio comunale di Bari ci sono sessanta eletti.
14/061981: Il Bari Calcio «Primavera» vince per la prima volta la Coppa Italia battendo il Milan per 2 a 0. Reti di Del Zotti e Corrieri.
15/06/1021: Datto, cognato di Melo, a bisdosso di un asino, rientra in Bari curvo sotto il peso di pesanti catene. È messo in un sacco e gettato in mare.
15/06/1958: Sulla facciata della Basilica di San Nicola, a destra, viene scoperta l’incisione sul muro che si presume rappresenti la misura del “braccio barese”.
15/06/1985: Posa della 1ª pietra, per la costruzione di un nuovo rione di Bari: «Enziteto» con 604 alloggi popolari.
15/06/1997: Storica impresa come 12 anni fa. Bari e Lecce promosse in Serie A.
16/06/1967: Cinquecento «caschi blu» brasiliani dell’«O.N.U.» visitano la città per una breve sosta nel porto della loro nave-appoggio della marina brasiliana «Soares Dutra».
16/06/1979: Esce il 1° numero del quotidiano barese «Puglia». Fondatore e direttore responsabile, Mario Gismondi.
16/06/1981: Sul Lungomare vengono rimessi i 204 lampioni completamente restaurati e trattati con materiale antisalsedine.
16/06/2000: Il sindaco, Simeone Di Cagno Abbrescia inaugura il prolungamento della spiaggia libera “Pane e Pomodoro” bonificando altri 5000 metri quadrati di costa con giochi, sport, concerti e spettacoli.
16/06/2005: Inaugurazione del recupero del Foyer del «Politeama Petruzzelli».
17/06/1877: Il periodico: «Il cittadino» denuncia che Bari, una città di circa 55 mila abitanti, non ha un bagno pubblico.
17/06/1967: Il periodico barese «Tempi Nostri» pubblica un’inchiesta agghiacciante: Torre Tresca «corea» di Bari.
17/06/1976: Va in servizio una nuova linea bus, il n° 27 che va da Piazza Massari a Via Giulio Petroni, all’altezza dell’opera «Don Guanella».
17/06/1986: Il «Cus Bari» si aggiudica sei vittorie nelle gare di velocità per la canoa olimpica sulla distanza dei mille e sui cinquecento metri. La manifestazione si è svolta a Bari. Dopo due giorni, ai campionati italiani di canottaggio, domina agli assoluti sulle acque del Lago Candia in Piemonte.
18/06/1963: Oltre 10.000, fra tifosi e curiosi, in Piazza Prefettura per assistere al taglio del baffo del super tifoso del Bari A. S., Peppino Cusmai, in uniforme da “Napoleone”, mentre il calciatore barese Biagio Catalano, dà il colpo di forbici. Promessa mantenuta dal tifosissimo Cusmai, per la promozione della squadra in serie A.
18/06/1977: È firmata a Roma, tra il cav. Giuseppe Calabrese e l’avv. Michele Della Morte, presidente della «Insud» l’accordo che l’azienda «Radaelli Sud» di Bari passa all’azienda «Calabrese».
18/06/1994: Bagno di folla in Corso Vittorio Emanuele II. Baresi e pugliesi festeggiano i Bersaglieri che celebrano il 158° anniversario della fondazione del Corpo.
18/06/2005: Inaugurazione del centro commerciale “La Mongolfiera” al rione Iapigia. Presenti al taglio del nastro i due sindaci, l’attuale Michele Emiliano e l’ex Simeone Di Cagno Abbrescia.
19/06/1927: Inaugurazione della «1ª Mostra Turistica Regionale», promossa dalla «Gazzetta di Puglia» e dall’ente di «Cultura Popolare».
19/06/1940: Viene scoperta una targa in Piazza Ferdinando dedicata al maresciallo dell’aviazione Italo Balbo, caduto in guerra d’Africa. Sempre nel 1940, Piazza Ferdinando viene sostituita con Piazza Italo Balbo.
19/06/1948: Inaugurazione dello stabilimento balneare “Piccola Nizza” a Torre a Mare. Proprietario il cav. Kaleszar.
19/06/1957: Nove donne giudici prestano giuramento in corte d’appello. Data storica per la magistratura barese.
20/06/1938: Inaugurazione della nuova sede del «Dopolavoro Ferroviario Barese».
20/06/1968: Scoperta una lapide dedicata a Giandomenico Petroni, posta sulla facciata della sua casa natale nella città vecchia, in Via San Giuseppe, in occasione del 60° anniversario della sua morte. Fu sindaco di Bari dal 1879 al 1881 e deputato nel 1886.
20/06/2002: Grazie al «Rotary Club Bari Ovest» presieduto dal dott. Franco Zippitelli, è posta una lapida sulla facciata del Palazzo del Mercato, angolo Piazza del Ferrarese, a ricordo del 1° incontro avvenuto proprio in quel punto il 3-02-1859, tra Francesco di Borbone e la moglie Maria Sofia Wittelsbach di Baviera, sposata per procura l’8 gennaio precedente.
21/06/1804: Nasce Giulio Petroni, cultore di scienze storiche, compilatore della famosa pubblicazione in tre volumi «Delle Storia di Bari» finita di stampare nel 1859. Il terzo volume, fu portato a termine dallo studio Vincenzo Roppo.
21/06/1985: Eccezionale serata alla Corte del Catapano-Basilica per il recital del tenore Luciano Pavarotti accompagnato dall’orchestra della Provincia di Bari, dalla folksinger Angelique Sonatos e dalla “Jazz Studio Orchestra” diretta dal m° Paolo Lepore.
21/06/1987: Per il terzo anno consecutivo, il titolo regionale allievi di pallanuoto è andato alla «Payton Bari».
21/06/1987: Il barese Don Giuseppe Tanzella-Nitti, è ordinato dal Papa Giovanni Paolo II sacerdote, dopo una brillante carriera d’astronomo.
21/06/2002: Per la prima volta, fuori Roma, è celebrata a Bari il 228° anniversario del Corpo «Guardia di Finanza». Presenti il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi; il Ministro delle Finanze, Giulio Tremonti; il Vicepresidente del Consiglio, Gianfranco Fini e molte altre autorità politiche e civili. La festa è organizzata sul Lungomare Nazario Sauro. Migliaia di baresi e pugliesi hanno sfidato il caldo, per onorare e salutare le “Fiamme gialle” e il presidente della Repubblica.
22/06/1197: Alla presenza del vescovo Corrado di Hildeshein, è consacrata la Basilica.
22/06/1899: Si disputa la prima partita di calcio a Bari nella palestra ginnastica tra gli Istituti «Nautico» e «Tecnico». Vince l’Istituto Tecnico (partito nero) a 2 punti.
22/06/1930: Inaugurazione della chiesa di Santa Scolastica in Via Cardassi costruita sul suolo dell’ex Villa Capriati.
22/06/2001: Inaugurazione del nuovo Palazzo di Giustizia, in Via Nazariant, nei pressi del Cimitero.
23/06/1937: In occasione della «Veglia di San Giovanni» sulla Rotonda del Lungomare Nazario Sauro, si svolge l’esecuzione canora in dialetto barese dei partecipanti al concorso della «Sagra di San Nicola». I brani sono attentamente curati e diretti dai maestri Epifani e Leo; quest’ultimo proprietario della «Casa Editrice» che ha raccolto le canzoni in una nitida ed elegante pubblicazione.
23/06/1952: Per la «Veglia di San Giovanni» consumati tonnellate di fioroni. Si mantiene viva la tradizione, ma è quasi scomparsa l’usanza della rumorosa suonata di trombette di latta.
23/06/1957: Inaugurazione del «Camping Internazionale San Giorgio» a sette chilometri a sud di Bari.
23/06/1987: Consegnate alla parrocchia del rione San Paolo, il restauro di un quadro del ’600 e di un’antica statua raffiguranti San Nicola. In più l’attrezzatura completa di una sala teatro. Iniziative realizzate dal «Rotary Club di Bari».
24/06/1924: Muore a Cassano delle Murge, all’età di cinquantanove anni, lo storico e poeta barese Armando Perotti.
24/06/1930: La nuova sede della «Società Ginnastica Angiulli» è in Via Ettore Fieramosca.
24/06/1938: L’ «ANIC» inizia la sua fervida operosità. Arriva il 1° carico di combustione.
24/06/1977: Per gli scrutini nelle scuole, non solo a Bari, troppi sono i respinti.
25/06/1901: Circola per le strade di Bari la prima automobile. È intestata alla Questura.
25/06/1988: Inaugurazione del «Teatro Kismet» in contrada San Giorgio, con un non stop di spettacoli vari, durato fino all’alba.
25/06/1991: Inaugurazione del «Teatro Tim» al rione Iapigia con il concerto di Francesco De Gregori.
25/06/1997: Per l’ultima giornata dei «Giochi del Mediterraneo», allo stadio «San Nicola».  Gli azzurrini di calcio vincono la finale battendo la Turchia per 5 a 1. Doppietta di Ventola e Totti e gol di Longo.
26/06/1905: E’ approvata la convenzione con la quale lo Stato s’impegna a costruire, su tre ettari di terreno ceduti dal Comune, la «Manifattura dei Tabacchi».
26/06/1956: Arrestata per corruzione verso un medico della Previdenza Sociale. Con una “bustarella” contenente 50.000 lire voleva corrompere il medico per farsi riconoscere affetta da una malattia e, quindi, ottenere il certificato d’invalidità e vecchiaia. L’onesto dottore, Gaetano Cosentino ha chiamato subito i Carabinieri.
26/06/1986: Vasto incendio in un deposito di pneumatici usati sul Lungomare Imperatore Traiano. Una grossa nube di fumo invade parte dell’abitato barese e di alcuni paesi limitrofi.
26/06/2000: Gli Allievi del calcio Bari allenati da Vincenzo Tavarilli conquistano per la prima volta lo scudetto battendo il Milan ai rigori 4 a 2 dopo i tempi supplementari. È la prima volta che una società professionistica vince nello stesso anno gli scudetti delle rispettive categorie “Primavera” e “Allievi” nazionali.
27/06/1937: Inaugurazione del Cinema «Arena Italia» al Lungomare Nazario Sauro, 45 angolo Via Arcivescovo Giulio Vaccaro. Posti n. 1.500 con il film: «San Francisco» con Clark Glabe, Jeanette Mac Donald, Spencer Tracy.
27/06/1955: Cessa l’attività, dopo trentatrè anni, il «Cinema Umberto» ubicato in Piazza Umberto I 49 angolo Via Niccolò Dell’Arca. L’ultima proiezione cinematografica: “La battaglia invisibile”.
27/06/1975: S’inaugura il Tempio di Santa Fara, benedetto dall’arcivescovo A. Ballestrero.
27/06/1987: Nasce un cucciolo a sei zampe di razza pastore tedesco appartenente al sig. Giuseppe Di Pippo, residente a Palese.
28/06/1055: Argiro lascia Bari nelle mani del capitano greco Scinuri e parte per Costantinopoli.
28/06/1958: Primi colpi di piccone a Bari Vecchia per il piano risanamento.
28/06/1966: Commovente e insolita cerimonia religiosa in una zona malfamata «Torre Tresca». Grazie ai giovani universitari della congregazione mariana guidati da Padre Colamartino, dieci bambini (sei maschietti e quattro femminucce) prendono la Prima Comunione.
29/06/1939: Inaugurazione del cinematografo “Arena Impero” in Corso Sonnino 25. Proiezione del 1° film: “La Canzone del Cuore” con Beniamino Gigli. Prezzi lire 2 per i posti distinti e lira 1 per la platea.
29/06/1976: Muore Wanda Bruschi, moglie del direttore de «La Gazzetta del «Mezzogiorno», Raffaele Gorjoux. Intraprende l’attività pubblicistica su riviste e giornali femminili anche stranieri firmando gli articoli con gli pseudonimi: «Madame Récumier», «lo Spettatore», «Medusa». Nacque a Bari il 16 novembre 1888.
29/06/1986: Muore all’età di ottantanove anni il maestro Biagio Grimaldi, fondatore dell’«Accademia Polifonica Barese». Assenti al funerale del giorno dopo, le autorità cittadine. Era nato a Bari il 21 agosto 1897.
29/06/2002: Inaugurazione della nuova spiaggia libera “Torre Quetta”, a Sud di Bari, dopo la spiaggia “Pane e Pomodoro”. Presenti il sindaco Simeone Di Cagno Abbrescia, il prefetto Tommaso Blonda, il presidente della regione Raffaele Fitto e alcuni assessori comunali. I residenti dei quartieri San Girolamo e Fesca protestano contro il Sindaco perché anche loro, a Nord di Bari vogliono una spiaggia nuova.
30/06/1790: Gli ingegneri Giovanni Palenzia e Francesco Viti presentano al direttore delle Reali Finanze, Ferdinando Corradini, la relazione per la costruzione di un nuovo borgo.
30/06/1950: Inaugurato l’asilo per i bambini del Cortile Speranza.
30/06/1966: Il ventenne cantante barese Attolico Rossano, vince la «Gondola d’argento», per le canzoni dedicate a Venezia da esordienti o, perlomeno ragazzi non ancora nel giro dei “big”. Al terzo posto si è classificato un altro barese, Alberto Anelli.
30/06/1985: Per la sesta volta, il barese Ruggero Verroca è campione italiano di Canottaggio. Al 3° posto si qualifica un altro barese, Sabino Bellomo.