10 – Ottobre

1-10-1923: Inaugurazione del nuovo «Palazzo di Giustizia», sede che comprende: Via Cairoli, Via Crisanzio e Via Garruba.

1-10-1965: I trasporti urbani sono municipalizzati. La S.A.E.R. scompare e il Comune mette la sua sigla: A.M.T.A.B. (Azienda Municipalizzata Trasporti Autofiloviari Baresi).
1-10-1981: Dopo 25 anni s’inaugura l’ «Auditorium» intitolato al musicista Nino Rota.
1-10-1996: Dopo due anni di assenza torna alla grande il «Giro di Puglia» con la partecipazione di dieci azzurri su quattordici (Bugno, Chiappucci, Casagrande, ed altri) i quali disputeranno i mondiali il 13 prossimo a Lugano. Prima tappa di 173 Km. del giro di Puglia da Bari ad Alberobello.
2-10-1954: Nella Cattedrale è restaurato un prezioso monumento, l’antico ciborio di Alfano.
2-10-1955: Nasce il «Villaggio dei Profughi» a confine del Viale Catania con la statale n. 16, nei pressi dello «Stadio della Vittoria».
2-10-1966: Inaugurazione della 2ª Biennale Nazionale di Arte Contemporanea, alla Pinacoteca del Palazzo della Provincia.
2-10-1987: Parte da Bari la prima europea del trionfale spettacolo di Liza Minelli. Il «Teatro Petruzzelli» gremissimo, oltre dieci minuti di frenetici applausi da una platea ammaliata dalla regina del «Cabaret».
3-10-1098: Si lavora per il «Concilio» indetto da Papa Urbano II, presente Sant’Anselmo.
3-10-1885: Si spegne l’epidemia di colera a Bari (la quarta), iniziata il 25 aprile dello stesso anno.
3-10-1967: Nella scuola elementare «Principessa di Piemonte» in Via Ettore Fieramosca, nel pomeriggio crolla la volta nell’aula 5. Fortunatamente i 35 alunni della prima classe erano usciti in fila per due, cinque minuti prima dell’orario previsto. La scuola rimarrà chiusa per tutto l’anno.
3-10-1991: Il Consiglio Provinciale approva lo «Statuto della Provincia di Bari». Viene messo in vigore il 3 aprile 1992.
4-10-1292: Viene consacrata solennemente la Cattedrale.
4-10-1854: S’inaugura il «Teatro Piccinni» con l’opera “Poliuto” di Gaetano Donizetti.
4-10-1985: Franco De Lucia (PSI) è rieletto per la seconda volta consecutiva, sindaco di Bari, mentre alla Provincia è eletto presidente, Giuseppe Casone (DC), dopo dieci mesi di gestione commissariale e a cinque mesi dall’elezione (12 maggio)
4-10-1987: Singolare inaugurazione al quartiere San Paolo. In un vecchio pullman ristrutturato è la sede del circolo «Acli Don Mimmo Triggiani».
5-10-1917: Primi casi d’epidemia influenzale denominata “spagnola” che farà molte vittime.
5-10-1953: Per la festa della «Sagra dell’Uva» sfilano carri allegorici e si aggiudicano il 1° premio ex aequo i carri di Barletta e Bisceglie.
5-10-1954: L’attrice Paola Borboni è a Bari per guidare il complesso dello Stabile di Prosa costituitosi da poco.
5-10-1965: Al Consiglio Comunale viene approvato definitivamente il progetto per la pista per «jet» a Palese.
6-10-1889: Inaugurazione della «Cartoleria Laterza» con capitale interamente versato di lire 3.000. Il primo giorno incassa lire 0,50.
6-10-1981: Nella Parrocchia «Santa Croce» con una pubblica sessione presieduta dall’arcivescovo mons. Mariano Magrassi, inizia il processo apostolico per la beatificazione di Suor Elia di S. Clemente, al secolo Teodora Fracasso, barese.
6-10-1989: Muore Carlo Vitale all’età di 75 anni. Per ben vent’anni è stato direttore artistico del «Politeama Petruzzelli». Nacque ad Altamura il 2-02-1912.
6-10-1997: Inaugurazione a Enziteto dell’ufficio anagrafe in Via Catino 48. Presente il sindaco Simeone Di Cagno Abbrescia.
7-10-1955: Restaurato, nella Basilica, il mosaico dell’antico sigma della Basilica civile bizantina su cui l’abate Eustachio, nel 1150 elevò il ciborio. Si è colto l’occasione per mettere in singolo valore la pregevole sedia dell’abate Elia.
7-10-1972: Rina Fontana, titolare di «Elettra Fontana», nota sartoria d’alta moda barese e presidentessa dei «Soroptimist Club» di Bari, si aggiudica il lusinghiero riconoscimento del Centro Romano di Alta Moda Italiana.
7-10-1994: Consegnata la prima targa europea «AB 000 NP» dall’Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile al sig. Francesco Di Tullio di Bari.
7-10-1998: Pioggia, un vero disastro. Chiusi sottovia Quintino Sella e De Giosa, centinaia di chiamate ai vigili del fuoco e urbani, migliaia di persone intrappolate, allagamenti, straripa la fogna.
8-10-1923: Comincia la vita dell’«Ente Pugliese di Cultura Popolare».
8-10-1961: Esposizione di mille preziosi gioielli di venti secoli fa in vetrina, a prova di furto, nel Castello Svevo per la mostra dell’oreficeria dell’Italia antica.
8-10-1976: Una marea di aumenti. La benzina costa 100 lire in più al litro. I benzinai subito in sciopero per protesta.
8-10-1986: Inaugurazione di una delle cinque strutture realizzata dai padri cappuccini di Santa Fara. Il «Villaggio Copiana» ospita 15 ragazzi bisognosi di aiuto e assistiti da una famiglia. Iniziativa sostenuta dai Lions di Terra di Bari.
9-10-1970: Banchi di nebbia provenienti da mare, si addensano sulla città riducendo notevolmente la visibilità sulle strade.
9-10-1970: In occasione dell’inaugurazione dello stabilimento dell’«Italgrafica Sud» nella zona industriale, la tipografia stampa, nei tipi originali del tempo, un piccolo volume dello storico barese Emanuele Mola: «Memorie dell’illustre città di Bari» del 1774.
9-10-1978: Inaugurato, all’ospedale «Domenico Cotugno», di un nuovo centro per l’elaborazione dati. Presente l’on. Enzo De Cosmo.
9-10-2001: Inaugurazione della cooperativa di costumi teatrali e storici create dalle donne di Bari Vecchia, nella biblioteca della scuola media inferiore «San Nicola».
10-10-1954: Imponente manifestazione di fede in Piazza Prefettura per una solenne processione del Crocefisso della chiesa di Sant’Antonio, che, dopo 9 anni, esce dal tempio per l’apertura delle Sacre Missioni.
10-10-1965: Muore l’olimpionico ginnasta, Francesco Martino all’età di sessantacinque anni. Vinse due medaglie d’oro, singola e a squadre alle olimpiadi di Parigi nel 1924 –
clicca canale <Personaggi>, categoria <Le cambiùne> (articolo: Francesco Martino)-.
10-10-1999: Consegnato al Politecnico di Bari, il ‘Palazzo Intelligente’ (isolato 47) ubicato nel centro storico, alle spalle del Duomo.
11-10-1962: Lotta alle frodi e alle sofisticazioni. Vengono sequestrate merce avariata.
11-10-1963: Maltempo: in piena il torrente «Lamasinata» che danneggia le campagne e il cantiere dei lavori per la circonvallazione che si estende tra Fesca alla statale 271.
11-10-1986: Inaugurazione del «Teatro Barium» in Via Pietro Colletta 6 al rione Picone fondato da Mino Barbarese e Gianni Colajemma.
11-10-1997: Consegnato, finalmente, l’edificio scolastico di Via Tommaso Fiore. Ospiterà circa 400 alunni che a causa dell’inagibilità dei plessi scolastici della «Clementina Perone» (in Via Brigata Regina e Corso Mazzini) erano stati trasferiti in quattro scuole cittadine diverse.
12-10-1930: Inaugurazione dell’Aeroporto dedicato al «Principe Umberto».
12-10-1976: Vengono eletti presidente della provincia e sindaco di Bari, il socialista Gianvito Mastroleo di Conversano e l’ing. Nicola Lamaddalena, barese democristiano.
12-10-1996: Esce il 1° numero «Roma», quotidiano fondato da Giuseppe Tatarella.
12-10-1998: I baresi prenotano la pillola blu (Viagra). Anche Bari è contagiata dalla «Pillola dell’amore».
13-10-1975: Dopo cinque anni riapre la «Biblioteca Comunale», con sede in Largo Annunziata, nel centro storico.
13-10-1979: L’associazione sportiva Calcio-Bari presenta un nuovo marchio. Un vivace galletto stilizzato che comparirà sempre sulle maglie, sul gagliardetto, sul guidoncino da scambiare con altre squadre e su altri accessori e abbigliamento venduti ai tifosi.
13-10-1998: Il barese ten. col. Umberto Rossi, pilota dell’Aeronautica militare, è il nuovo comandante delle «Frecce Tricolori».
13-10-2005: Inaugurazione nel «Teatro Piccinni», la biblioteca teatrale nei tre locali dov’era l’alloggio del custode.
14-10-1606: Si stabilisce a Bari in ducati 2,20 a soma la voce del vino mosto.
14-10-1958: Il Castello Svevo diventa più suggestivo con il fossato ricoperto dalle aiuole fiorite.
14-10-1961: Il Commissario al Comune di Bari chiede nuovamente una legge speciale per Bari. Lo aveva già fatto il consigliere Araldo Di Crollalanza.
14-10-1965: Italo Zingarelli, figlio del noto Nicola, spiega in una interessante conferenza nella sala della Giunta comunale, come nasce un vocabolario.
15-10-1535: Viene stampato il primo libro a Bari da Mastro Nehou, francese, contenente le operette di Suavio.
15-10-1583: Arrivano a Bari i primi padri Gesuiti con i loro insegnamenti.
15-10-1984: Commovente cerimonia al porto per lo sbarco dei resti mortali dei 42 marinai del sommergibile «Scrirè» affondato nel Mar Mediterraneo, nell’agosto 1942 durante una missione di guerra. I resti degli eroici marinai sono tumulati nel Sacrario d’Oltremare.
15-10-1985: Il mondo della scuola è in agitazione. S’allarga la protesta contro l’aumento delle tasse scolastiche.
16-10-1901: Si costituisce la società sportiva «Audax».
16-10-1927: Inaugurazione della lapide rievocativa a San Francesco d’Assisi, posta nel Castello Svevo a ricordo del «Miracolo di San Francesco» nel suddetto Castello.
16-10-1966: Inaugurazione della sede dell’associazione «Maestri sarti» in Via Salvatore Cognetti 38.
16-10-1990: Muore Giuseppe Romito, decano del commercio barese e autore di un dizionario dialettale barese. Nacque a Bari il 30 aprile 1903.
17-10-1615: Entrano in Bari i Francescani Paolotti recandosi in processione sino ai Giardini (Piazza Garibaldi) dove fu costruito la Chiesa di San Francesco da Paola.
17-10-1936: Il Cinema «Kursaal Santalucia» diventa «Dopolavoro Forze Civili».
17-10-1956: Inaugurazione al Corso Trieste del nuovo palazzo degli uffici del «Genio civile» per le opere marittime.
17-10-1970: Dopo tre mesi di paziente e delicato lavoro rifinito dal maestro barese, Umberto Colonna, la statua di San Nicola (che ha 184 anni) è stata restaurata –
clicca canale <Folclore>, categoria <Sanda Necòle de Vare> (articolo: La stàdue de Sanda Necòle)-.
18-10-1002: Fine assedio saraceno alla città ad opera dei Veneziani . I Baresi usavano solennizzare l’episodio sparando tre colpi di cannone dal «Fortino» il giorno dell’Ascensione. La festa era chiamata dai popolani “La vìdua vìdue” –
clicca canale <Folclore>, categoria <Vìdua vìdue> (articolo: Vìdua Vìdue)-.
18-10-1977: Gran folla a Ceglie del Campo. Solenne manifestazione religiosa dell’immagine della «Madonna del Campo». Il cardinale Ursi mostra ai fedeli la corona posta sulla statua della Madonna. Un rito che è venerato da 700 anni.
18-10-1985: Dopo 75 anni, nel cielo di Puglia si rivede la cometa di Halley.
18-10-1991: Bari è la prima città d’Italia che ha un suo statuto con 44 articoli più 5 di norme transitorie.
19-10-1735: Muore l’abate Giacinto Gimma, primo a disegnare la storia dell’Italia letterata. Nacque a Bari il 12 marzo 1668.
19-10-1924: La stampa locale divulga la notizia delle trionfali accoglienze al melodramma «Frida» del compositore barese Pasquale Di Cagno, dato al «Petruzzelli».
19-10-1953: Grande processione per le vie di Bari per il 7° centenario di Santa Chiara.
19-10-1998: Il barese Michele Piccirillo si conferma campione del mondo dei pesi welter, versione «Wbu» battendo ai punti lo sfidante Alessandro Duran nel PalaFlorio di Bari gremito, presenti cinquemila sportivi.
20-10-1912: La stampa locale dà notizia dell’inaugurazione della linea telefonica Bari-Mola.
20-10-1935: Inaugurazione del Cine-Teatro «Dopolavoro Ferroviario» in Via Caduti Fascisti (inizio sottovia Quintino Sella). Posti a sedere più di 1.330. Per l’occasione si dà uno spettacolo di arte varia e un filmato sonoro «L’ultima Adunata al discorso del Duce».
20-10-1948: Inaugurazione del nuovo convento dei Padri Cappuccini alle spalle del Tempio di Santa Fara in Via Bitritto. Stabile donato dal prof. avv. Simeone Di Cagno-Sessa. Nel nuovo convento c’è la scuola di studio di teologia.
20-10-1960: Inaugurazione della nuova e definitiva sede della «Società Sportiva Angiulli» in Viale Cotugno al rione Picone.
21-10-1860: I cittadini baresi, con 5.430 voti favorevoli e uno contrario, dichiarano di volere l’Italia una e indivisibile con il Re Vittorio Emanuele II. L’unico barese che ha votato no, si chiama Vito Albergo soprannominato “Cacòne”. In seguito, dopo la votazione, fu sostituito il nomignolo con “Cudde du no”.
21-10-1896: Nella Basilica di San Nicola si ritiene avvenuta l’abiura di Elena Petrovich di Montenegro (figlia del re Nicola, chiamato dai baresi “ZZì Necòle”), andata sposa a Vittorio Emanuele III.
21-10-1986: Manifestazione di protesta degli sfrattati durante i lavori del Consiglio comunale per l’emergenza casa.
21-10-1992: Viene ricostruito a Bari il 7° Reggimento Bersaglieri, motto: “Celeritate ac. Virtute” (Con celerità e valore).

22-10-1499: Nasce in Atella di Basilicata (e non a Bari come sostiene il Villani negli «Scrittori e Artisti Pugliesi») Vincenzo Massilla, divenuto poi cittadino barese. Morì il 1° febbraio 1580. Scrisse i «Commentari sopra le consuetudini baresi», la «Cronaca sulle famiglie nobili della città di Bari». Fu «Uditore Collaterale» di Bona Sforza d’Aragona.
22-10-1966: «BA 100.000» per motocicli. Toccata la targa a una lambretta «Special 125» della Casa Innocenti.
22-10-1973: Per 2 ore e 30 minuti (dalle 17:00 alle ore 19:30) i commercianti di Via Sparano spengono le luci delle insegne e delle vetrine per protestare contro il provvedimento della strada chiusa al traffico.
22-10-1996: Muore a sessantuno anni il prof. Vito Carofiglio, barese, ordinario di Letteratura francese alla Facoltà di Lingue straniere all’Università di Bari. Ha tradotto in barese alcuni lavori teatrali di Brassens, Ruzante, Shakespeare. Era nato a Bari il 16 agosto 1935.
23-10-1955: Ritrovamenti alla Basilica di San Nicola. Viene alla luce sia la torre scalaria sud-est, sia il fianco dell’antica chiesa di Sant’Eustachio.
23-10-1982: Inaugurazione della nuova «Manifattura dei Tabacchi» nella zona industriale.
23-10-1987: Inaugurazione della «Biblioteca Sportiva Regionale» presso la delegazione regionale del «C.O.N.I.» per la Puglia. La sede è in Via Nicola Pende 23 ed è dotata al momento di 700 pubblicazioni.
23-10-2005: Sabato sera si scatena il diluvio. Acqua e fango nei comuni di Cassano Murge, Santeramo in Colle, Acquaviva delle Fonti, Bitritto. L’acqua e il fango scendono dalle Murge e fa 4 morti, 30 feriti e 2 dispersi. Al quartiere Santa Rita di Bari viene cancellata l’ex Cava di Maso dove si sono costruiti impianti sportivi. Il capoluogo pugliese salvato dai Canaloni. –
Clicca canale<Storia>, categoria <Fatta e fattarìidde fattìzze> (articolo: La mène, la mène -L’alluvione, l’alluvione-)-.
24-10-1915: Il IX reggimento di fanteria «Bari» va alla conquista del «Monte S. Michele» sacrificando molti «bianchi fucilieri». Il «Bari» è decorato dell’ordine militare d’Italia, di due medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo, mentre i suoi fanti hanno meritato 4 medaglie d’oro, parecchie d’argento e molte di bronzo.
24-10-1978: Viene deciso di restaurare l’idrovolante austriaco «Lohner 127». Uno degli aerei che il 17 agosto 1918 bombardò Bari, rimasto esposto per anni nel museo storico.
24-10-1986: Singolare impresa di un giovane inglese in bicicletta. Attraversa l’Europa per aiutare il terzo mondo. Il giorno dopo gli rubano la bici, ma il sempre più generoso cuore dei veri baresi, gli offrono una nuova bicicletta al maratoneta Antony Green.
24-10-2000: Muore il popolare presentatore barese del piccolo schermo, Silvio Noto all’età di 73 anni.
25-10-1934: Muore il senatore Antonio De Tullio soprannominato “La Gaiète”. Fu il primo presidente della «Fiera del Levante». –
clicca canale <Storia>, categoria <Fiera del Levante> (articolo: Inaugurazione della Fiera del Levante)-.
25-10-1962: S’inaugura il «Congresso della Federazione Giovanile Comunista».
25-10-1982: La Camera di Commercio in Corso Cavour riapre i battenti dopo la totale restaurazione dell’antico edificio.
25-10-2002: Inaugurazione nell’ex Cinema Oriente della 2ª sala Bingo.
26-10-1954: Al «Teatro Petruzzelli» (durerà tre giorni) inizia il 1° festival della canzone Italiana «Città di Bari».
26-10-1985: La stampa pubblica la notizia che una tredicenne barese, Maria Gabriella Basi, allieva del 5° anno di pianoforte principale al Conservatorio «N. Piccinni», si aggiudica il 1° premio assoluto della categoria “C” per pianisti fino a 14 anni, nel concorso «Coppa Pianisti d’Italia» che si è tenuto a Osimo.
26-10-1990: Inaugurazione della nuova palestra di scherma situata nell’interno dello «Stadio della Vittoria».
26-10-1999: Cerimonia d’inaugurazione per il nuovo impianto elettrico in «Piazza del Ferrarese» diventata zona pedonale.
27-10-1972: Inaugurazione della nuova sede della Banca Popolare di Bari in Corso Cavour angolo Via Cardassi. Presenti il Ministro delle Finanze Emilio Colombo e il Governatore della Banda d’Italia dr. Guido Carli.
27-10-1987: L’attrice Liz Taylor a Bari nel «Teatro Petruzzelli» per girare una scena del trionfo dell’«Aida» nel film «Giovane Toscanini» diretto da Franco Zeffirelli.
27-10-1991: Il «Politeama Petruzzelli» è distrutto da un incendio doloso. Crolla la cupola, distrutti palchi e platea, gli arredi e gli affreschi del pittore barese Raffaele Armenise. La sera precedente era andata in scena l’opera “Norma” di Vincenzo Bellini.
27-10-2004: L’ingegnere barese, Gianfranco Dioguardi riceve a Roma in forma ufficiale la consegna dell’onorificenza «Legion d’onore», ricevuta dall’ambasciata francese. La più alta e prestigiosa onorificenza transalpina, riconosciuta dalla Francia Repubblicana.
28-10-1843: I commercianti baresi si sottopongono volontariamente a una tassa per costituire i fondi necessari alla costruzione del nuovo porto.
28-10-1922: Inaugurazione del «Cinema Umberto» in Piazza Umberto I, 49 angolo Via Niccolò Dell’Arca. Posti a sedere 1.600.
28-10-1936: Inaugurazione dell’Ospedale Militare «Lorenzo Bonomo» in Via XXVIII Ottobre.
28-10-1986: Si ha notizia che l’associazione delle famiglie dei tossicodipendenti hanno costituito a Bari un coordinamento nazionale per battersi contro la droga. Un cittadino, sensibilizzato dall’iniziativa, dona i locali (450 mq.) in Viale Imperatore Traiano dove nasce una sede per il centro recupero.
29-10-1808: Per la prima volta viene istituito l’ufficio dello stato civile a Bari.
29-10-1927: Inaugurazione della nuova sede dell’istituto «Giuseppina Borea Angeli» in Piazza Garibaldi 18.
29-10-1934: Inaugurazione del complesso case popolari di Via Francesco Crispi.
29-10-1972: Inaugurazione alla presenza del capo dello stato, on. Giovanni Leone, dei nuovi edifici della «Facoltà di Giurisprudenza» in Piazza Cesare Battisti e di «Ingegneria» in Via Re David. Dell’«Istituto Agronomico Mediterraneo» e della nuova e grande sede de «La Gazzetta del Mezzogiorno», in Viale Scipione l’Africano.
30-10-1932: Inaugurazione del Palazzo della «Banca d’Italia». Presenti Araldo Di Crollalanza e il governatore Azzolini.
30-10-1952: Una bimba di tre anni è mantenuta in vita dal “polmone d’acciaio”. Lo straordinario apparecchio è in funzione nella clinica pediatrica universitaria, all’ospedaletto, in Via Trevisani angolo Via Crisanzio.
30-10-1987: Inaugurazione della nuova scuola «Lombardi» al rione San Paolo in Via Lombardi dove gli studenti cantano in coro l’inno nazionale.
30-10-2004: Muore, all’età di 84 anni, l’on. ing. Michele Scianatico fondatore delle acciaierie di Bari e Giovinazzo.

31-10-1949: Guy D’Amato stabilisce nel «Caffè Savoia», in Corso Cavour angolo Via Dante, dopo la rinuncia del suo antagonista, il nuovo record mondiale di danza ballando 1.105 ore.
31-10-1963: Muore Giuseppe De Benedictis alias “Giudebbe”, medico-poeta dialettale barese.
31-10-1966: Un maestro di scuola, Antonio Patruno di anni 39, insegnante della scuola «Filippo Neri» in Viale Salandra, compare in Pretura perché aveva lesionato la mano destra di uno scolaro, Ivan Casagrande di anni 11, al quale gli aveva inflitto 60 bacchettate con un astuccio di legno.
31-10-2002: Terremoto nel Molise. Distrutta l’unico edificio scolastico di San Giuliano di Puglia. Ospitava asilo, elementari e medie. Muoiono 26 bambini e una maestra. In Puglia la gente fugge da case, uffici e scuole. Un vecchio stabile di Via Manzoni e una scuola di Capurso, un palazzo a Loseto si notano delle crepe e cadono cornicioni.